Napoli, i tifosi finalmente esultano: in arrivo uno dei più forti al mondo

Il Napoli si prepara al colpaccio in attacco: dopo i tanti addii, i partenopei chiuderanno in settimana per un top dalla Premier.

Il Napoli di Luciano Spalletti può finalmente tornare a far felici i propri tifosi. Dopo settimane di tensione, in cui hanno salutato la Campania InsigneKoulibalyMertens, gli azzurri sono pronti ad accogliere un fuoriclasse dalla Premier League.

Luciano Spalletti
LaPresse

La politica di abbassamento del monte ingaggi ha portato via dal Napoli diversi top: dall’ex capitano Lorenzo Insigne, bandiera azzurra, a Dries Mertens, con cui la dirigenza sta comunque continuando a trattare un nuovo contratto. In ultimo, l’addio più difficile da digerire: quello di Koulibaly, volato a Londra, sponda Chelsea, per 40 milioni di euro.

Proprio dall’Inghilterra, però, ora il Napoli può pescare il jolly per far tornare il sorriso ai propri tifosi. Per il ds Giuntoli sono ore caldissime, con l’asse costruito dall’Italia a Manchester che si starebbe rinforzando proprio in queste ore.

Napoli, ecco Rashford: l’esterno inglese è ad un passo

De Laurentiis, dopo le contestazioni degli ultimi giorni, ha deciso di reinvestire il denaro guadagnato dalla cessione di Koulibaly e dai risparmi degli ingaggi del senegalese, di Mertens e di Insigne.

Prima di concludere l’affare inglese, il Napoli porterà a termine la trattativa col Fenerbahce per il difensore sudcoreano Kim Min-jae. Il venticinquenne prenderà per mano la difesa di Luciano Spalletti nella prossima stagione, sistemando di fatto il vuoto lasciato da Koulibaly: i tifosi, ovviamente, sperano possa colmare anche il posto che il senegalese ha lasciato sgombro nei loro cuori.

Una volta concluso l’affare per sistemare la retroguardia, la dirigenza del Napoli si fionderà a capofitto su Marcus Rashford, attaccante esterno in forza al Manchester United. Per il nazionale inglese non c’è bisogno di presentazioni: venticinque anni, esperienza internazionale, giocate da fuoriclasse e versatilità in campo.

Il suo acquisto, oltre a colmare la zona di campo orfana di Insigne, permetterebbe a Spalletti anche di sperimentare altri moduli in corso d’opera. Rashord può infatti giocare su entrambe le fasce, in appoggio ad un centravanti di peso come Osimhen o fare reparto da solo.

L’ingaggio percepito in Inghilterra si avvicina ai 10 milioni di euro, ma col Decreto crescita il Napoli potrebbe sborsarne tra i 6 e i 7 annuali, bonus compresi. Per quanto riguarda invece la valutazione dello United, lì ci sarà da trattare con fatica: i Red Devils non accetteranno meno di 60 milioni di euro e il rischio che si scateni un’asta, qualora gli inglesi si mostrino aperti alla cessione, c’è.

Vedremo nelle prossime settimane come si muoverà la dirigenza azzurra, ma una cosa è certa: De Laurentiis vorrà regalare un campione al suo Napoli per far tornare a sognare i tifosi.