Figuraccia Red Bull: pioggia di critiche per Verstappen e Perez

Pioggia di critiche per Max Verstappen e Sergio Perez dopo la brutta figura fatta fare a Red Bull durante le qualifiche al GP di Ungheria.

Non è andato giù ai tifosi della Red Bull l’atteggiamento tenuto da Max Verstappen e Sergio Perez in pista durante le sessioni di qualifiche del Gran Premio di Ungheria: deconcentrati, svagati, lenti e prevedibili, ma qualcosa già non andava nelle monoposto prima che loro floppassero la prestazione.

Verstappen e Perez
LaPresse

Il Mondiale di Formula Uno è una di quelle competizioni così delicate da non poter proprio prendere alla leggera: basta un non nulla affinché l’inerzia generale cambi, basta poco per vedere sorpassi in pista ed in classifica e basta proprio poco a ritrovarsi delusi e sconfitti per via di un qualche “zero” ottenuto per via di uno o più ritiri.

Lo sanno bene i tifosi della Red Bull che proprio non si può abbassare la guardia ora, questo perché è vero che la scuderia per la quale tifano è prima in Classifica Costruttori così come lo è Max Verstappen nella Classifica Piloti, ma è altrettanto vero che con tanti Gran Premi davanti non ci si può distrarre un attimo.

E la cosa è successa durante le qualifiche del Gran Premio di Ungheria: Checo Perez non è stato mai veloce e con l’undicesimo tempo si è fatto eliminare in Q2, Max Verstappen ha guidato talmente male prima di perdere anche potenza da non riuscire ad ottenere nulla di più di un decimo posto. Troppo poco, troppo scadente come risultato, inammissibile giocarsi due classifiche e le rispettive vittorie offrendo queste prestazioni, il Mondiale non è finito e bisogna martellare.

Anche perché nel frattempo Ferrari, ormai sentitasi depressa e sconfitta, potrebbe sgomberare la testa e iniziare a correre più leggera, così come aumenta la pericolosità di Mercedes ora che gli sviluppi funzionano e si sta rifacendo sotto. Attenzione a dare per chiuso il Mondiale Formula Uno., fanno bene i tifosi a criticare l’atteggiamento sbruffone e svagato dei piloti Red Bull: mai abbassare la guardia.

Monoposto poco performanti: gli alibi di Checo e Max

Non è tutta colpa dei piloti, mettiamola così. I risultati negativi in Q2 per Checo Perez ed in Q3 per Max Verstappen non sono tutta farina del sacco peggiore dei due assi di Red Bull.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Le RB18 nel weekend non hanno performato granché già dal venerdì nelle libere, e i due piloti hanno avuto a che dire prima e dopo la sessione. Checo Perez ha lamentato il mancato feeling con la RB18 dopo gli ultimi aggiornamenti, ammettendo di non riuscire a pilotarla e di non sentirla sua, così come Max Verstappen ha criticato e chiesto spiegazioni al team via radio durante la sessione stessa per un improvviso crollo di potenza della Power Unit, tutt’ora rimasto senza una spiegazione.