Bomba dal Belgio: Schumacher Jr lascia Haas, ecco per chi correrà

Mick Schumacher, da recenti voci di mercato, sarebbe pronto a lasciare la Haas e l’universo Ferrari per sbarcare in una scuderia rivale.

Le più recenti voci di mercato starebbero dando Mick Schumacher, figlio di Michael il grande Kaiser, lontano da Haas e dall’universo Ferrari, questo perché il ragazzo avrebbe accettato le lusinghe di una scuderia rivale dicendo così addio alla possibilità di seguire le orme del padre in futuro nella scuderia di Maranello. I tifosi della rossa e della Haas appresa la notizia sono rimasti delusissimi.

Schumacher Jr
LaPresse

Il cognome Schumacher pesa come un macigno, questo è chiaro, d’altronde non ha solo fatto la storia della Ferrari vincendo ben sette titoli mondiali ma più in generale ha segnato un’era delle corse automobilistiche delle monoposto. Suo figlio Mick è un bravissimo pilota oggi in forza alla Haas, team satellite di Ferrari, nonché membro della Driver Accademy di Maranello.

Eppure Schumacher Jr e la Haas, dunque di conseguenza anche il rapporto con Ferrari, sembrerebbero pronti a dirsi addio: le più recenti voci di mercato provenienti dal Belgio raccontano di un Mick deciso a lasciare Haas e l’universo delle rosse per accettare le lusinghe della Renault che lo vorrebbe accanto ad Esteban Ocon in BWT Alpine, dopo essere rimasti orfani di Fernando Alonso andatosene in Aston Martin.

Un domino che distruggerebbe il morale dei tifosi delle rosse e delle Ferrari Bianche, così sono soprannominate le Haas, questo perché Mick Schumacher non è solo un abilissimo giovane e bravo pilota, bensì un erede di un cognome importantissimo che proprio sarebbe un peccato perdere e non far proseguire sulle strade tracciate egregiamente da papà Michael.

Per Mick Schumacher la BWT Alpine sarebbe indubbiamente un’ottima opportunità, ma vale la pena salutare Haas e Ferrari (ed un potenziale tanto quanto probabile futuro nelle rosse) per mettersi comunque nelle mani di una forte scuderia ma comunque di seconda fascia? Riflessione che dovrà fare il ragazzo qualora non avesse ancora accettato le lusinghe di Renault.

Mick Schumacher in Renault: quanto c’è di vero nell’addio a Ferrari e Haas?

In effetti questi rumor potrebbero raccontare una mezza verità, anche se non crediamo che sia già tutto pronto, fatto ed ultimato, anzi, ma indubbiamente Renault vuole il ragazzo e l’opportunità starebbe allettando e non poco il giovane pilota rampollo di casa Schumacher.

Mick non ha commentato le voci riguardanti il suo futuro, direttamente dal Belgio dove si correrà nel weekend a Spa ha comunque dichiarato che “sono felice di dove mi trovo ora, l’obiettivo è quello di dare il massimo per ottenere i migliori risultati possibili, e per il resto si vedrà“, parole che non sembrano propriamente escludere un potenziale addio a fine stagione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Perdere Mick Schumacher sarebbe la goccia che farebbe traboccare il vaso ricolmo di delusione e rabbia dei tifosi della Ferrari, stanchi di continue umiliazioni ed annate incolore dove non si vince e si collezionano figuracce.