Superenalotto immacolato, la cifra si gonfia ancora: ecco a quanto è arrivata!

Il Superenalotto fa gola a tutti quanti e si gonfia ancora: la cifra della potenziale vincita è arrivata a numeri stellari ed è ancora lì…

Ci sono ancora molti soldi in giro da vincere, basta controllare il premio jackpot del Superenalotto a quali clamorose cifre è arrivato nell’ultimo periodo: numeri che noi comuni mortali abbiamo sempre e solo sognato, numeri che ti sistemerebbero per la vita intera qualora fossimo poi in grado di gestirli (non una passeggiata), numeri da capogiro che rimangono lì immacolati non vinti da nessuno e che fanno gola a molti.

Euro
Pixabay

Per una vita intera molti di noi sognano di diventare ricchi, magari sbancando alle scommesse o puntando forte al Superenalotto, per poi ritrovarsi ad una certa età ad accorgersi che si è inseguito un sogno lontano e difficile da realizzarsi, come una chimera, eppure c’è ancora chi sogna e chi spera nonostante la matematica scoraggi dal provarci.

La mente umana è spesso strana e pensa in modo irrazionale, altrimenti chi te lo fa fare di provare insistentemente a puntare soldi per vincere di altri, molti di più in realtà, ma con una percentuale così esigua di successo che scoraggerebbe chiunque: non l’umano però, perché la nostra mente quando legge che il Superenalotto è arrivato a 263,5 milioni di euro di potenziale vincita va in tilt e brama solo di ottenere quella cifra.

Il gioco è un problema anche per questo, perché ti porta fuori dai binari della ragione e del senno, ma tentar non nuoce a patto che non diventi una malattia o un vizio. Dunque i soldi sono tutti lì, ancora nessun “6” ne “5+1” al concorso odierno del Superenalotto, quindi il jackpot per il “6” sale alla vertiginosa quota di 263,5 milioni di euro.

La combinazione odierna, l’ultima uscita, vedeva i seguenti numeri da infilare per vincere: 6-11-23-45-57-75, con Jolly 44 e Superstar 45. In diciassette comunque quest’oggi hanno fatto “5” vincendo la timida cifra ma pur sempre utilissima di poco più che 15 mila euro.

Superenalotto, un mostro che si auto alimenta? Il dubbio morale

Più cresce il montepremi più la gente lo brama, più la gente lo brama e più punta per vincerlo e quello si auto alimenta ancora crescendo, fin quando qualcuno non sbancherà togliendo comunque molti soldi a chiunque abbia puntato.

Quanto è giusto tutto questo? La riflessione e la domanda esistono da sempre, e forse una vera risposta non c’è perché per quanto sia orribile far rischiare alle persone una seria dipendenza dal gioco e portarle all’impoverimento è altresì vero che si dà la possibilità a tutti di vincere cifre enormi che ti sistemeranno per sempre.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il compromesso più logico sarebbe quello di imporre un tetto per il gioco, limitando le puntate eccessive e controllando chi gioca e quanto gioca, ma sarebbe un discorso che sfocerebbe nel libero arbitrio e nella privacy… solo i politici possono mettere mano a questa situazione, in tal caso siamo spacciati.