Lewis Hamilton, canto del cigno? Mercedes gli preferisce il giovane fenomeno

Sembra pronta a chiudersi la carriera per Lewis Hamilton in F1 dopo che Mercedes ha preferito puntare sul suo bravo compagno giovane di team.

Arrivare a trentasette anni ancora in forma ma non abbastanza da essere il pilota migliore della tua scuderia deve essere frustrante: Lewis Hamilton sente l’età che avanza e percepisce che in Mercedes stanno ragionando come se non fosse più lui la principale guida delle W13, preferendo al sette volte iridato il suo compagno di squadra che è un giovane fenomeno delle quattro ruote.

Lewis Hamilton
LaPresse

Compiere trentasette anni e nel giro di pochi mesi passare per questi fatti salienti: dominare un campionato di Formula Uno per poi perdere il titolo all’ultimo giro dell’ultimo Gran Premio, presentarti in pista l’anno dopo con rinnovate motivazioni ma con una monoposto insufficiente al competere coi big, percepire che in Mercedes non ti considerino più indispensabile e rendersi conto che il tuo compagno di team corre più veloce di te e ti dà ora 35 punti in classifica.

Sono giorni tosti per Lewis Hamilton, ad un anno dalla scadenza del suo contratto con Mercedes sta riflettendo sul da farsi: continuare ancora un anno, ritirarsi a fine stagione o provare a cambiare team? Una scelta difficile, un dubbio che si è ritrovato a doversi porre dopo che Mercedes ha iniziato a spostare le sue luci della ribalta su George Russell, suo fenomenale compagno di scuderia.

George Russell va forte, ma tanto forte, e al momento in classifica è quarto con 203 punti mentre Lewis Hamilton oggi è sesto con 168 punti. Il giovane talento britannico ha siglato la bellezza di 7 podi in questa stagione finendo in Top 5 tutti i Gran Premi meno che Silverstone, dove è stato costretto al ritiro, mentre Hamilton ha corso leggermente peggio ottenendo 6 podi, anch’esso un solo ritiro ma finendo una gara fuori dalla zona punti.

La cosa più frustrante per Lewis Hamilton è che George Russell lo ricorda in tutto e per tutto, anche nel soprannome dato che lo chiamano Mr Consistency, e pertanto è il suo degno erede ed è stato designato come futuro campione e leader di Mercedes dallo stesso sette volte iridato.

Lewis Hamilton, ritiro o continuare? La decisione più dura

Di sicuro Lewis Hamilton non smetterà, anche se ci ha seriamente pensato per un lungo periodo, ma sembra aver deciso: continuerà a correre in Formula Uno perché come ammesso da lui stesso “mi sento ancora in grande forma e carico come sempre, ho ancora tanta benzina nel mio serbatoio“.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Lewis Hamilton proseguirà in pista dunque, ma lo farà ancora con Mercedes? Difficile a dirsi, probabilmente ancora un anno o due tireranno avanti insieme anche in virtù del contratto in essere, ma a patto che venga quantomeno considerato al pari di Russell e che le Frecce d’Argento tornino competitive, questo perché il sette volte iridato vuole battere il record di Michael Schumacher vincendo l’ottavo titolo Mondiale della sua vita.