Juventus, che attacco ad Allegri: “È un allenatore inadeguato”

Un attacco frontale che ha riportato la Juventus nell’occhio del ciclone: il protagonista è, ancora una volta, Max Allegri.

La Juventus sembrerebbe aver ritrovato il giusto piglio. I bianconeri, dopo un mese davvero catastrofico, si sono rialzati sia in campionato con la bella vittoria per 3-0 sul Bologna, sia in Europa con il 3-1 di vitale importanza ottenuto contro il Maccabi Haifa.

Massimiliano Allegri
LaPresse

Certo, due avversari più che alla portata per una squadra come la Juventus, ma dopo un settembre così negativo non era scontato per la Vecchia Signora ritrovare gol e vittorie. Lo stesso Allegri ha scherzato subito dopo l’ultimo turno di campionato: “Ci eravamo dimenticati cosa si provasse a vincere una partita”.

L’allenatore toscano, però, continua ad essere al centro delle polemiche. Sui social, sono tantissimi i tifosi che invocano il suo licenziamento. Una strada, a dire il vero, difficilmente percorribile: la Juventus ha sotto contratto Allegri per altre due stagioni, in cui continuerà a percepire 9 milioni di euro netti.

Uno stipendio monstre, il più alto tra i tecnici della Serie A, che anche qualora la Juventus decidesse per l’allontanamento, costringerebbe i bianconeri ad un vero e proprio “suicidio” economico. Di fatto, una mossa a dir poco infattibile.

E queste dinamiche tengono banco anche nei programmi sportivi più seguiti del paese, soprattutto nel corso delle ultime settimane. Ha fatto rumore una dichiarazione abbastanza mirata, senza peli sulla lingua, che ha attaccato direttamente Allegri e la sua Juventus.

Juventus, Pedullà al veleno: “È stato un errore richiamare Max”

Sportitalia, il noto esperto di calciomercato Alfredo Pedullà non le ha mandate a dire ad Allegri e alla Juventus. Appena dopo la sconfitta in Champions League contro il Benfica in casa, per 1-2, in studio si sono interrogati su cosa stesse succedendo alla Vecchia Signora e quali fossero le reali responsabilità dell’allenatore livornese.

Pedullà, intervenuto dopo la domanda del conduttore Criscitiello, si è così esposto: “I contratti di 4 anni non li facevano nemmeno 40 anni fa. Oggi ci si muove sempre sui due anni fissi di contratto, per qualsiasi allenatore, ed eventualmente si inserisce una clausola per l’estensione automatica di un anno”:

Il giornalista si riferiva, chiaramente, all’impossibilità per la Juventus di liberarsi di Allegri uscendone indenne dal punto di vista economico. E ha poi continuato: “Allegri è inadeguato, è stato un errore richiamarlo. È normale che avendo tante individualità qualche risultato lo porti, ma se lo scorso anno si aveva il beneficio del dubbio di un rientro difficile dopo un’inattività di due anni, stavolta non ci sono scuse”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Parole forti che hanno gettato ancor più benzina sul fuoco nell’ambiente Juventus. Riuscirà secondo voi Allegri a risollevare i bianconeri o queste due vittorie sono solo casi estemporanei?