Mercedes, futuro roseo: il giovane campione sbalordisce tutti

La Mercedes mette al sicuro il suo futuro: l’orizzonte è più sereno che mai potendo contare sul suo pilota formidabile e giovanissimo.

Sta facendo molto parlare di sé il giovanissimo asso di Mercedes che nel oro Junior Team si attesta già come uno dei futuri sicuri campioni del mondo: tutti sono certi che il pilotino italiano neanche maggiorenne in futuro dominerà la Formula Uno e i paragoni già si sprecano, intanto Mercedes se lo coccola e ne segue i molteplici successi che stanno sbalordendo tutti nelle categorie propedeutiche alla F1.

Mercedes
LaPresse

La Mercedes non si è guadagnata dal nulla la sua importante reputazione, l’ha fatto costruendo numerose vittorie e siglando grandi successi tramite un lavoro di fino svolto da signori professionisti quale ingegneri brillanti, meccanici competenti e piloti straordinari.

La programmazione di Mercedes parte da lontano, affonda le mani sin dalle categorie dei ragazzini che si affrontano sui Kart e fa un lavoro di fino con la sua rete d’osservazione non facendosi scappare i talenti più brillanti per il suo vivaio.

Il Mercedes Junior Team è un fiore all’occhiello e Toto Wolff, Team Principal delle Frecce d’Argento e capo della scuderia intera, non potrebbe che esserne più fiero: molti piloti sono passati per la loro Accademy e per la scuderia amica Prema Powerteam, squadra italiana di corse che porta i propri talenti dalla Formula 2 in giù per tutte le categorie propedeutiche alla classe regina delle corse di monoposto a quattro ruote scoperte.

Tra lo Junior Team di Mercedes e la Prema Powerteam sono passati formidabili piloti come George Russell, Robert Kubica, Esteban Ocon, Lance Stroll, Charles LeClerc, Pierre Gasly, Mick Schumacher e Antonio Giovinazzi, tutti piloti con un presente o un passato da protagonisti in F1 ma c’è un giovanotto che corre tra le loro fila e che non abbiamo menzionato.

Parliamo di Andrea Kimi Antonelli, giovanotto bolognese classe 2006 che neanche maggiorenne è già sotto l’occhio vigile di Mercedes perché dove corre stravince, e Toto Wolff non è uno sprovveduto che si lascia scappare un talento così brillante.

Mercedes, l’altro “Kimi”: non ancora Raikkonen ma già formidabile

Pensate avere 16 anni ed essere già “proprietà” di Mercedes, con Toto Wolff che punta ciecamente su di voi e col loro Junior Team che vi porta tra le loro fila nel 2018 quando di anni ne avete appena 12.

Ma come mai su questo giovane talento si sono accese così tante luci della ribalta? Innanzitutto perché è estremamente giovane e già pluripremiato avendo lui trionfato con le Frecce d’Argento sul petto in quattro competizioni di Kart, prima di passare in Formula 4 tedesca e vincerla e parallelamente in Formula 4 italiana dove è a centimetri dal successo mondiale.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il Kimi nel nome giura non essere per Raikkonen ma della carriera di Iceman gli auguriamo ogni singola virgola, e non abbiamo dubbi che ce l’ha nelle corde, nel frattempo tutti ne seguiranno i passi ed in particolar modo Mercedes che l’anno prossimo lo porterà in una categoria tra Formula 3 o Formula Regional per permettergli di crescere senza bruciare le tappe.