Mancini risolve il problema gol: ecco i bomber della Nazionale che verrà!

La Nazionale inizia a progettare il suo futuro ed il CT Roberto Mancini pare sia rimasto sbalordito da tre baby fenomeni che presto chiamerà.

Si parla sempre tanto di rivoluzione e progetto giovani in Italia ma forse stavolta ci siamo davvero. Il CT Roberto Mancini pare essersi stancato di convocare sempre gli stessi uomini, deludenti e non incidenti abbastanza, perciò facendosi un giro nelle Primavere è rimasto ammaliato da tre limpidi talenti. I tre ragazzi verranno presto convocati in Nazionale, i loro numeri fanno paura!

Roberto Mancini
LaPresse

Il movimento calcio italiano ha dei problemi, c’è poco da fare. Siamo in difficoltà, abbiamo saltato un paio di generazioni di potenziali talenti che non hanno mai visto la luce e la Nazionale ne ha risentito parecchio. I vivai dei club hanno faticato a tirare fuori talenti, la Serie A ha perso attrattiva e campioni (che fosse la volta buona di Ramos?), i nostri tecnici ai piani alti dei top club non ci sono quasi più.

Serve ridestarsi, serve puntare sui nostri giovani e formarli a dovere e meglio. Abbiamo toccato il fondo non andando a due Mondiali consecutivamente, intervallando questo obbrobrio con una vittoria degli Europei almeno. Nonostante la debacle Roberto Mancini non ha voluto dimettersi e la Federazione l’ha confermato alla guida della Nazionale e considerate le alternative forse va bene così.

Ora però serve fare qualcosa di nuovo, questo è poco ma sicuro. Roberto Mancini si è fatto un giro intenso tra le Primavere dei club italiani per risolvere l’annosa questione del centravanti della Nazionale.

Laddove Immobile fa valanghe di gol in Serie A poi con l’Italia non incide mai, Raspadori è finito in panchina col Napoli, Belotti è totalmente fuori forma e Scamacca sta segnando poco col West Ham. Ha ragione Mancini a farsi stregare dai giovani!

Mancini ringiovanisce la Nazionale: presto chiamerà tre bomber della Primavera

Bisogna progettare il futuro ed iniziare a farlo sin da subito: in Primavera c’è materiale, tanto vale dargli chance ora prima che sia troppo tardi. Roberto Mancini pare essersi lasciato ammaliare da due prime punte ed una seconda punta, tutti e tre leader della classifica marcatori del campionato Primavera.

Il primo è il centravanti della Roma Primavera, tale Antonio Satriano. Il ragazzo è un classe ’03 ed è nato a Locri, gioca da nove puro ed ha anche un discreto fisico. Con la formazione di Mr Guidi ha disputato 12 gare segnando 9 gol e siglando 2 assist, numeri da capogiro per lui!

L’altro grande bomber seguito da Mancini gioca nella Juventus Primavera e si chiama Nicolò Turco. Il giovane centravanti bianconero agli ordini di Mr Montero è un classe ’04, grazie alla sua agilità può destreggiarsi sia come punta che come ala. In questa stagione ha segnato la bellezza di 8 gol e siglato 5 assist in sole 11 partite disputate!

Terzo e ultimo baby campioncino capace di stregare con le sue giocate il CT Mancini è Claudio Cassano, fantasista della Roma Primavera di Guidi. Qui forse parliamo del talento più luminoso, del giovanotto più importante che gira ora nei vivai dei club.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Cassano è un ’03 che ruba l’occhio, fa giocate da paura, dribbling d’alta classe e ha numeri spaventosi: seconda punta, trequartista o ala non fa differenza, 9 gol e 5 assist in 12 gare e l’occhio vigile di Mourinho che presto lo chiamerà in prima squadra.