Norris nella bufera: “Colpa sua, uomo di m***a!”

Non c’è pace per il povero Lando Norris. Dopo i fatti di San Paolo il web lo sta massacrando usando anche parole molto dure per attaccarlo.

Piaccia o no, il web abbiamo imparato a conoscerlo ed anche ad abitarlo. Un luogo assurdo dove si mixano strambamente ironia e odio: la controversia principale dei social network è questa, l’aver dato democrazia forse a chi non la meritava. Se tutti hanno parola si rischia che troppi hanno parola, anche chi ne fa un’arma.

Gli odiatori seriali campeggiano prepotenti sul web e si danno un gran da fare: ne sa qualcosa il povero Lando Norris, asso di McLaren in F1 da troppo tempo nell’occhio del ciclone per colpe neanche sue.

Lando Norris
LaPresse

Tra i tanti piloti della F1 sicuramente c’è chi spicca in personalità rispetto ad altri e uno di questi è Lando Norris. Il pilota britannico è un classe ’99: ricco di talento, ancora molto giovane, decisamente spavaldo e coraggioso, molto aggressivo e creativo in gara. Insomma, il giovane Norris è un ottimo pilota col futuro scritto: sarà campione prima o poi.

Ma Lando Norris al momento è accerchiato: sui social network in molti lo stanno attaccando da due settimane per i fatti avvenuti a Interlagos. Sul circuito brasiliano di San Paolo in realtà non è poi accaduto granché ma si sa che sul web non ne passa una, tutto finisce sotto la lente accusatoria e allora si scatena il peggio delle persone.

Ad Interlagos il ferrarista Charles LeClerc ha provato a superare Lando Norris in curva ma l’asso di McLaren è stato bravo a chiudere internamente l’ingresso occupando col muso spazio in diagonale. La manovra ha visto LeClerc urtare non violentemente il muso della MCL36 e perdere il polso della sua F1-75 che è finita a muro.

Il processo a Lando Norris: il web dà il peggio di sé!

Rivedendo la dinamica dell’incidente si possono però comprendere immediatamente due cose: la prima è che l’impatto non è stato violento tanto che il monegasco ha ripreso la gara e la seconda è che la colpa non è certo di Norris.

LeClerc ha cercato un sorpasso azzardato su un pilota molto bravo, arrivando decisamente troppo veloce in curva e perdendo il controllo del mezzo una volta sterzato di colpo dentro e fuori. Sappiamo che i tifosi non vogliono però sentir ragioni e sul web si è scatenato un putiferio contro l’asso britannico di McLaren, colpito da offese forti e critiche ingiuriose.

Ma non tutto è perduto, c’è anche chi lo difende dalle accuse scherzando sull’accaduto. Ecco il tweet di un utente che realizza un collage che vede tutte le F1-75 incidentate quest’anno al quale ha simpaticamente incollato accanto la vettura di Norris, come a incolparlo di tutti gli impatti.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
meme colpa Norris
Twitter

Da italiani e ferraristi spezziamo una lancia in favore di Lando Norris: il ragazzo è incolpevole e non merita critiche, ogni tanto sbaglia anche LeClerc e va ammesso. Il monegasco è fortissimo ma vince poco perché deve limare alcuni limiti ancora, e ci sta essendo giovane.