Gnonto torna in Italia? Ecco la sua nuova squadra

Alcuni rumor vedono Willy Gnonto all’estero, mancando così il rientro in Serie A: i club italiani avrebbero perso troppo tempo, che peccato.

La famosa fuga dei cervelli continua inesorabile: il Bel Paese viene costantemente abbandonato da ragazzi e ragazze di talento, stanchi di lavorare per una miseria in una nazione che non li valorizza o peggio di non essere considerati all’altezza del compito. Dopo aver scaricato all’estero Willy Gnonto per un erratica valutazione di chi doveva considerarlo (ma spesso anche per una misera plusvalenza in più), non reputandolo all’altezza, ora stiamo cercando di riprendercelo ma i rumor parlano di accordi presi con alcuni club della Bundesliga

Willy Gnonto
LaPresse

È capitato anche a Willy Gnonto di non esser reputato sufficientemente bravo dall’Inter per poi esplodere e guadagnarsi la Nazionale grazie allo Zurigo, ennesimo episodio di “fuga dei cervelli” che nel calcio come nell’economia generale dell’Italia come nazione (e come Nazionale) ci sta costando carissimo. I giovani se ne vanno, nel calcio vengono proprio venduti o lasciati andare a parametro zero per poi essere ricomprati a cifre dieci volte superiori: così ci indebitiamo, così ci indeboliamo.

Wilfred Gnonto, per tutti Willy, è un attaccante classe ’03 rapidissimo che si è messo in luce prima nel campionato svizzero con la maglia dello Zurigo e poi con la Nazionale di Mancini nell’ultima tornata di match della Nations League. Non preso seriamente in considerazione dall’Inter nel 2020 sceglie di mancare la firma sul contratto professionistico (al quale sarebbero seguiti prestiti o cessioni di plusvalenza) e migrare in Svizzera per mettersi in mostra: ci riuscirà e Mancini lo mostrerà in Nazionale.

Stando ai rumor di mercato sarebbe troppo tardi per riprendersi Willy Gnonto, ora, dato che Inter, Sassuolo, Fiorentina e Monza sarebbero state battute sul tempo da Bayer Leverkusen e Borussia Dortmund, entrambi club tedeschi coi bilanci fiorenti e più denaro (oltre che progetti sostenibili senza inutili navigate a vista) avrebbero raggiunto l’accordo col ragazzo che ora dovrebbe solo scegliere dove andare.

Sarebbe una bella beffa questa, l’Inter che perde a zero Gnonto quando è solo un incoraggiante ragazzino e qualche club se lo gusta pronto e decisivo appena due anni dopo. I rumor parlano di circa dodici milioni di euro allo Zurigo per lasciar partire Gnonto e un quinquennale da un milione e mezzo di euro netti a stagione per il ragazzo affinché scelga di sbarcare in Germania (col Borussia Dortmund che al momento sarebbe favorito sul Bayer Leverkusen).

Willy Gnonto, addio Italia? I possibili scenari

Questi rumor sono francamente un po’ troppo avanti sulla tabella di marcia: sì che in Germania soprattutto, più che in Italia e Inghilterra, vogliono a tutti i costi firmare Willy Gnonto tra le loro fila, no che c’è già un accordo nero su bianco però.

Tempo ce ne sarebbe anche, ma i club di Serie A devono muoversi: c’è la fila per prendere Willy Gnonto e perdere un’altra volta un talento così continuerebbe a ridicolizzare il nostro campionato trasformandolo sempre di più in un campionato di secondo livello.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La fuga dei cervelli va arrestata, così come la fuga dei talenti calcistici: investire sui nostri ragazzi è l’unico modo di generare futuro laddove ci sono pochissime speranze di rimettersi seriamente in gioco con competitività.