Kepa, niente Napoli: conteso da altri due club di Serie A, asta al rialzo

Dopo un lungo periodo difficile da vice al Chelsea il portiere Kepa è pronto a rilanciarsi in Serie A: è asta al rialzo tra due forti club.

Il portiere più pagato della storia del calcio mondiale è pronto a sbarcare in Italia per rilanciare la sua carriera e su di lui si sarebbe scatenata un’asta al rialzo tra due forti club di Serie A: Kepa Arrizabalaga Revuelta, per tutti semplicemente Kepa, a ventotto anni è pronto a lasciare il Chelsea dopo due anni di panchina per rimettersi in gioco altrove e dimostrare di essere ancora un portiere validissimo.

Kepa
LaPresse

Una delle storie più strane del calcio vede un pentagono all’opera: le punte di questa forma geometrica, che nel 2018 tenne attaccati ai televisori gli appassionati di mercato, erano niente popò di meno che Kepa Arrizabalaga, Thibaut Courtois, il Real Madrid, l’Atletico Bilbao ed il Chelsea.

La storia è semplice ma andò avanti per un po’ e quando sembrava pronta a chiudersi ecco che arrivò il colpo di scena: ai Blancos serviva un portiere forte e pronto, non giovane e nemmeno vecchio ma nel pieno della carriera, e pertanto iniziarono questo tira e molla col Chelsea per Thibaut Courtois. La trattativa andò avanti per un mese e a pochissimi giorni dall’inizio della stagione e col mercato vicino alla chiusura il portierone belga forzò la mano per lasciare, costringendo il Chelsea a venderlo a prezzo ridotto e a pochi giorni dal gong.

Panico nei Blues, serviva un sostituto forte e serviva subito: iniziò una caccia al portiere che però a quel punto del mercato vide solo tanti “no” come risposta e pertanto al Chelsea decisero di andare forti su Kepa del Bilbao, un bravo portiere giovane ed in rampa di lancio con una clausola molto alta ma almeno al pagamento di quella nessuno avrebbe potuto obiettare.

Kepa diventa immediatamente il portiere più pagato della storia del calcio: i Blues sborsano ottanta milioni di euro per un giovane rampante ma dopo un primo anno incoraggiante il portiere spagnolo inizia drasticamente a calare di rendimento, fino a diventare un “paperone”. Finisce così in panchina perché nel mentre il Chelsea acquista il formidabile Mendy, oggi titolare inamovibile da due anni.

Kepa finisce in panca per due stagioni e nel dimenticatoio, ma ora stando a quanto riportato da alcuni rumor provenienti dall’Inghilterra finalmente ci siamo, sarebbe arrivato il momento della redenzione per il portiere ventottenne spagnolo sotto forma di opportunità di prestito con obbligo di riscatto. Il Napoli l’avrebbe corteggiato a lungo non arrivando mai all’acquisizione però, pretendendolo unicamente in prestito e chiedendo al Chelsea un ricco contributo all’ingaggio, almeno così raccontano questi rumor.

Invece a battagliare per Kepa oggi non ci sarebbe più il Napoli, bensì la Fiorentina e l’Inter: le richieste al momento sono di prestito oneroso sulla base di una decina di milioni di euro più obbligo di riscatto, finanche dilazionato, per ulteriori venti milioni di euro. Il ragazzo sembra che potrebbe chiedere poi un contratto quadriennale da non meno di cinque milioni di euro più ricchissimi bonus che gli permettano di far lievitare la parte fissa facendola salire fino ai sei milioni e mezzo.

La base c’è, che si scateni l’asta: secondo i rumor Inter e Fiorentina inizierebbero ora una furiosa guerra a colpi di rialzi di mercato per convincere Kepa ed il Chelsea a venderlo ad una compagine piuttosto che ad un’altra.

Kepa pronto a sbarcare in Italia? La situazione ad oggi

Per quanto ci riguarda questi rumor raccontano esattamente l’opposto della verità, perciò non fidatevi troppo ma piuttosto ribaltate il racconto che fanno.

A nostro avviso è esattamente il contrario: prima di prendere Onana e Gollini sicuramente Kepa è stato nei radar di Inter e Fiorentina, ma ormai i due club un portiere (valido o meno lo dirà il campo) l’hanno preso e non torneranno a spendere soldi in quel ruolo.

Invece è probabilissimo che sia il Napoli a spuntarla per il numero uno spagnolo, devono solo limare alcuni dettagli e convincere il Chelsea della bontà dell’operazione ed i Blues sono più che d’accordo con lo sbarazzarsi di Kepa, pertanto non sarà una trattativa così complessa man mano che ci avviciniamo alla fine del calciomercato.

A differenza di Inter e Fiorentina, i partenopei sono rimasti col solo altalenante Alex Meret tra i pali dopo l’addio di David Ospina e pertanto ora necessitano di un guardiano che difenda i loro pali.