Andy Murray al capolinea: pronto ad annunciare il ritiro?

Con i risultati in netto calo e gli infortuni sempre più invadenti pare sia giunta l’ora per Andy Murray di annunciare il ritiro dal tennis.

Quando il big di uno sport lascia e smette a tutti noi appassionati si genera un dolore fortissimo tra pancia e cuore. Andy Murray si sta avvicinando al suo definitivo ritiro? Forse sì, o almeno così si rumoreggia. Le voci di corridoio parlano di un Murray pronto, un po’ a sorpresa, ad annunciare il suo ritiro chiudendo così la sua strepitosa carriera tennistica fatta di trofei e primati. Sarà vero? Scopriamolo.

Andy Murray
LaPresse

Ci sono professionisti e atleti con una storia alle spalle talmente unica e rara che nessuno vorrebbe smettessero mai. Tanti numeri uno sono andati incontro a ritiri turbolenti in quanto c’era chi li spingeva a dire addio ma enormi fette di tifoserie spingevano affinché continuassero.

È capitato a Paolo Maldini, Francesco Totti e Alex Del Piero nel calcio, a Michael Jordan nel basket, rischia Daniel Ricciardo in F1 e anche nel tennis arrivano spifferi in tal senso. Dopo l’addio di Roger Federer si è iniziato a rumoreggiare su quanto mancasse di carriera a Rafael Nadal… e non si parla solo di lui.

A quanto pare nel mirino degli insider, dei rumor e delle voci di corridoio c’è finito Andy Murray. Il tennista britannico, natio di Glasgow, dopo tanti infortuni e coi risultati in netto calo dal 2017 ad oggi sarebbe pronto ad alzare bandiera bianca, o almeno così dicono i rumor.

Precisiamo che sono rumor, perciò prendeteli per ciò che sono senza dargli troppo peso e senza recepirli come notizie certe. A fine 2022, secondo queste voci di corridoio, l’ex numero 1 del mondo indirà una conferenza stampa per annunciare il suo ritiro definitivo dall’attività tennistica, facendoci perdere così un altro assoluto protagonista.

Andy Murray, lo sfortunato: carriera, infortuni e futuro

Andy Murray è nato a Glasgow come detto, in Scozia, ma ha nazionalità britannica. Per chi non lo conoscesse, e non capiamo come sia possibile ma può starci, Murray è stato uno dei più grandi tennisti dell’era moderna. Essendo un classe ’87 ha trentacinque anni e a maggio saranno trentasei, ha dunque l’età giusta per ritirarsi Murray?

Ci sono atleti che giocano e performano anche molto più grandi di lui quanto ad età, pensate solamente a quanto gioca, guadagna e vince Tom Brady a quarantacinque anni. Andy Murray però non ne farebbe una questione d’età, qualora annunciasse il ritiro sarebbe per i tanti infortuni subiti in carriera.

Andy Murray ha toccato l’apice della sua carriera nel 2016 diventando il numero uno al mondo della classifica ATP e mantenendo la vetta per poco più di un anno, prima che iniziassero i guai fisici. Da lì il tennista britannico ha iniziato a pagare numerosi e seri infortuni all’anca, e conseguenti ricadute, che l’hanno costretto ad operazioni chirurgiche molto invasive e a tempi di recupero e convalescenza estremamente lunghi.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Dal 2017 in poi la sua carriera è stata pertanto segnata dai tanti guai fisici. Ha perso la vetta della classifica ATP dopo un anno e mezzo ed oggi è al 43° posto della stessa. Si ritirerà a fine 2022? Può darsi, non lo escludiamo anche perché i rumor si fanno parecchio intensi, ma essendo solo voci ancora diffidiamo dal credergli ciecamente.