Verstappen stupisce su Leclerc: parole incredibili, poi il paragone

Diversi argomenti, quelli toccati da Verstappen al Gala FIA di Bologna, tra cui anche la rivalità del 2022 con Charles Leclerc.

Tra le varie personalità premiate al Gala FIA di Bologna, non poteva mancare il due volte consecutive, campione del mondo di F1. Una cavalcata incredibile, quella di Max Verstappen, che è stato messo in difficoltà seria, soltanto da un rivale, durante la stagione 2022: Charles Leclerc. Il ritorno della Ferrari e la bravura del monegasco, hanno reso un Mondiale altrimenti abbastanza piatto per quanto riguarda la vetta, davvero avvincente. E tra le parole del campione mondiale, c’è anche qualche considerazione da fare, proprio per quanto riguarda il monegasco.

Charles Leclerc
Charles Leclerc (Ansa foto)

L’olandese, che potrebbe a breve cambiare sport, ha detto la sua su diversi argomenti, davanti agli interessati media nella conferenza stampa della giornata, tra cui l’inizio di stagione con la sua Red Bull: “Come pilota, impari ogni anno, accumuli esperienza e vedi dove puoi migliorare, quando sei in lotta per il titolo, devi marcare punti ad ogni gara. Per questo a inizio anno i ritiri sono stati così dolorosi“. E quelli, sono stati gli stessi ritiri che hanno dato la forza a Max, a sua detta, per non commettere più errori, perché ovviamente ce ne fossero stati altri, sarebbero stati molto pericolosi.

Charles Leclerc, un nuovo avversario

Invece di ritiri, dall’Australia, non ce ne sono più stati ed il pilota olandese ha portato a casa da lì, sedici podi, più quello già conquistato in Arabia Saudita. Il totale dei punti è stato altissimo, 454 e per gli avversari non c’è stato nulla da fare. Il figlio d’arte parla ancora del percorso avuto, ricordando i test invernali di ormai un anno fa, dove trovò un’auto performante ma troppo pesante, e, ricorda, ci fu bisogno di riprendersi da Melbourne e la sua scuderia, lo fece praticamente subito, ad Imola, in maniera netta.

“Sapevo che avevamo un gran potenziale, anche se al tempo c’era ancora del ritardo da recuperare. – ha spiegato il venticinquenne – Da allora abbiamo lavorato nella giusta direzione e la macchina è diventata sempre più leggera. Dopo Imola ero fiducioso che avessimo una buona possibilità di farcela”. 

Ed è qui che poi per il fortissimo pilota della Red Bull Racing, arriva il momento di parlare degli antagonisti. Non c’è stato Lewis Hamilton, che ha dovuto richiedere tempo alla Mercedes, per adattarsi alla nuova vettura, la W13, che però non è dispiaciuta al giovane George Russell, lontano dalla vittoria finale ma comunque protagonista di un’ottima stagione. Ma non era tutto in discesa per il pilota dei Tori, perché per la prima volta in carriera, ha realmente lottato per il titolo, Charles Leclerc.

Chissà che non possa mettere ancor più a dura prova l’avversario, nel 2023, il monegasco, visto che secondo Gunther Steiner, i tifosi della Rossa hanno già il diritto di sognare, grazie a dei segreti sulla prossima auto, che lui conosce. Intanto lo hanno fatto nella stagione conclusasi da poco, da cui Verstappen ha raccolto importanti informazioni: Lottare con Hamilton e Leclerc? Ognuno è diverso per il modo in cui lotta, ma questo è il bello di questo sport. Se tutti fossero uguali, sarebbe abbastanza noioso”, ha infine detto l’olandese.

Impostazioni privacy