GP Malesia, libere spiazzanti: volano a sorpresa due team, big in ritardo

Il GP della Malesia è alle porte e le sue sessioni di libere hanno spiazzato tutti: ti aspetti Quartararo e Bagnaia ma primeggiano altri.

Finalmente è cominciato il weekend di gara che vedrà i piloti correre a Sepang, in Malesia, su uno dei circuiti più amati di sempre: il Gran Premio si è aperto con le consuete quattro sessioni di prove libere che come risultato hanno dato una spiazzante classifica che difficilmente si sarebbe potuta ipotizzare alla vigilia… ti aspetti i big Quartararo, Bagnaia ed Espargaro ma a primeggiare sono altri, inattesi.

Libere GP Malesia
LaPresse

Il Motomondiale 2022 non ha ancora ufficializzato il suo campione del mondo, posto ce n’é e la lotta a tre sembra più aperta che mai: Pecco Bagnaia in sella a Ducati primo, Fabio Quartararo di Yamaha in seconda posizione, leggermente più indietro Aleix Espargaro su Aprilia in terza piazza.

Domani si correrà il Gran Premio della Malesia e questa mattina si sono ultimate le quattro sessioni di prove libere che hanno cominciato a dare importanti indicazioni su come andrà la gara e chi potrà attestarsi sull’amatissimo circuito di Sepang.

Cominciamo col dire che come normale ci si aspettava che i tre fantini in vetta alla Classifica Piloti andassero forte e invece sono stati più sobri che mai, talvolta incolore, lasciandosi alle spalle quattro sessioni di libere piuttosto anonime e non degne di tre formidabili piloti: Pecco Bagnaia ha si è classificato in ordine undicesimo, secondo, undicesimo e quinto, un costante ma non eccellente Fabio Quartararo si è invece piazzato tre volte settimo ed una volta nono, un terribile Aleix Espargaro ha corso quattro sessioni scioccanti risultando ventesimo, ventunesimo, nono e tredicesimo.

Se loro non hanno brillato forse è anche perché hanno scelto di non strafare e portare a casa il risultato comodo piuttosto che quello eclatante, ma i loro compagni di team cos’hanno fatto invece?

Jack Miller ha emulato leggermente peggio il collega in Ducati siglando due quattordicesimi piazzamenti, un quarto posto ed un nono posto, va abbastanza bene Franco Morbidelli di Yamaha che mette in fila un dodicesimo, un settimo, un decimo ed un sesto piazzamento anche se in gara dovrà scontare due Long Lap Penalty, fortemente altalenante invece Maverick Vinales di Aprilia che sigla un diciannovesimo posto prima di brillare al sesto e al terzo per poi tornarsene in undicesima posizione.

GP Malesia, chi ha dominato le libere? Due team inattesi

Ma quindi a Sepang chi ha fatto la voce grosse nelle prove libere, se i tre tenori in vetta alla Classifica Piloti hanno floppato? Due team inattesi, sicuramente, e stiamo parlando del VR46 e di Suzuki.

La squadra di proprietà di Valentino Rossi è partita in sordina nei primi due test ma poi ha visto Luca Marini prendersi una nona ed una quarta piazza, fa ancora meglio il suo compagno Marco Bezzecchi (fresco di premio come rookie dell’anno) che chiude con un secondo ed un primo posto.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La Suzuki ormai prossima al ritiro dalle corse di MotoGP sta ben figurando impegnandosi alla grande in ogni Gran Premio, e siglando anche risultati notevoli come quello ottenuto a Phillip Island, ed in queste libere ha visto praticamente sempre i suoi due assi stazionare in Top 10, con le ciliegine del quarto e del secondo posto centrati da Alex Rins e dei due quinti posti siglati da Joan Mir.