Serie A, Napoli-Udinese 1-2: Milan con lo scudetto in tasca

German Denis (Getty Images)

NAPOLI UDINESE SERIE A / NAPOLI – Il Napoli si presenta in un San Paolo gremito e festante per rimanere a meno tre dal Milan capolista e staccare l’Inter caduta a Parma. I friulani arrivano in Campania senza le loro stelle, Alexis Sanchez e Totò Di Natale, pronti però a rispondere alla Lazio nella lotta ad un posto in Champions League. I partenopei spingono ma sembrano meno brillanti rispetto al solito, anche se fanno la partita. Il primo tempo finisce a reti bianche dopo due interventi spettacolari di De Sanctis ed Handanovic. Nella ripresa però si scatena l’Udinese. Vantaggio firmato da Inler, che inventa un destro da 20 metri e non esulta, forse per rispetto a quella che sembra poter essere la sua prossima squadra. Armero e Asamoah giocano una partita spettacolare e il colombiano trova l’assist per Denis, ex dal dente avvelenato, che brucia De Sanctis e firma il raddoppio. Nel finale il Napoli trova il rigore che potrebbe accendere gli ultimi minuti. Fallo di Domizzi su Lucarelli ed espulsione per il difensore friulano. Dopo una rissa in campo con Armero, Lavezzi e Gargano tra i più esagitati, Cavani si presenta sul dischetto ma sbaglia. Handanovic si conferma pararigori e i sogni di gloria di tutta Napoli si spengono. Serve a poco il gol di Mascara al 95′. A Milanello si sente profumo di scudetto.

About Mattia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *