Ciclismo, la Liquigas potrebbe chiedere i danni a Torri per le dichiarazioni sul doping

Ettore Torri

Il procuratore antidoping del Coni Ettore Torri rischia di esser portato in tribunale dalla società ciclistica Liquigas, a causa della frase ‘infelice’ da lui detta nei giorni scorsi a proposito del doping nel ciclismo. Frase che, secondo il team di Ivan Basso, avrebbe infangato il nome della Liquigas e di tutte le altre squadre che competono in questo sport in maniera regolare e corretta. Così il general manager Roberto Amadio: “Questa storia del doping di famiglia di cui parla Torri non esiste: ha accusato tutti di barare e ciò è estremamente grave. Stiamo prendendo in seria considerazione l’ipotesi di chiedergli i danni”.

About Nicola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *