Speciale Serie B: Atalanta, Siena, Novara e Varese prendono il largo

L'Atalanta festeggia il gol di Marilungo

di Daniele Andronaco

SPECIALE SERIE B / Dopo 5 giornate, la Serie B torna ad avere una capolista solitaria, e stavolta è l’Atalanta. I bergamaschi allenati da Colantuono, ulteriormente rafforzati dal mercato di gennaio, hanno vinto contro un avversario insidioso come il Pescara grazie a un gol proprio dell’acquisto più atteso, Guido Marilungo. L’attacco continua a non segnare moltissimo, il gioco non sarà spettacolare, ma i nerazzurri dimostrano ancora una volta di essere una squadra solida, che sa soffrire e difendersi ordinatamente per poi piazzare il colpo che vale 3 punti. Resta indietro il Siena, fermato sullo 0-0 a Cittadella, ma al di là dei continui e momentanei sorpassi e riagganci l’impressione dopo 25 partite è che queste due squadre abbiano davvero una marcia in più, per una volta in spregio alla regola che vuole che in Serie B i pronostici estivi siano sempre sovvertiti. Rimane attaccato al treno dei primi due posti il Novara, tornato a vincere dopo due mesi (5 punti in 6 partite) interrompendo non solo la propria striscia “negativa” ma anche quella positiva di Serena sulla panchina del Grosseto, a punteggio pieno nelle prime tre gare. È staccato di cinque punti ma continua a dare spettacolo il Varese, che ha archiviato con un netto 3-0 la pratica Albinoleffe regalando un esordio non propriamente felice a Fortunato, allenatore “ad interim” dei bergamaschi per i gravi problemi di salute che hanno costretto Mondonico a farsi da parte. Le altre squadre della zona alta della classifica non sembrano poter tenere il passo: ben 8 punti separano la squadra di Sannino dal gruppetto formato da Livorno, Torino, Padova e Reggina. Veneti e calabresi sembravano essersi bloccate a vicenda nella corsa playoff pareggiando 1-1 nell’anticipo di venerdì, e invece hanno addirittura raggiunto le due dirette concorrenti, entrambe a sorpresa battute in casa. Il Livorno ha ceduto per 1-0 al Vicenza (che a questo punto si propone sempre di più come possibile outsider) nel posticipo, mentre il Torino è stato protagonista del risultato più clamoroso della giornata, facendosi beffare per 2-1 dal Sassuolo all’Olimpico. 

Se nella parte alta della classifica i rapporti di forza cominciano a farsi abbastanza chiari, in coda la situazione è sempre più intricata. Il Frosinone, uscito completamente rivoluzionato dal mercato invernale, ha ottenuto 3 punti importantissimi in casa della diretta concorrente Portogruaro, con un rigore trasformato – neanche a dirlo – da un nuovo acquisto (in campo ce n’erano 8!), l’ex bresciano De Maio. Visto che è cambiato anche l’allenatore (Campilongo per Carboni), inizia di fatto un nuovo campionato per i ciociari, che intanto hanno lasciato l’ultimo posto solitario raggiungendo la Triestina. La squadra di Salvioni è stata battuta in casa da un buon Empoli e così si ritrova di nuovo impelagata nelle zone bassissime nonostante la buona reazione che ha seguito il cambio in panchina. Ne sa qualcosa di zone basse anche l’Ascoli, che continua a far bene (3-1 al Piacenza sabato) ma deve fare i conti con una penalizzazione che comincia a farsi pesantissima. Le sconfitte nell’ultimo turno hanno rimesso nella mischia il Piacenza e il Portogruaro, mentre possono tornare a respirare il Sassuolo e il Cittadella. Ma in B, si sa, la classifica è cortissima: per dare un’idea, l’Albinoleffe, quindicesimo, è a soli 7 punti dalla zona playoff ma a 5 dall’ultimo posto. E mancano ancora 17 giornate.

Risultati 25esima giornata:

Reggina – Padova 1-1 79’ rig. Bonazzoli (R), 94’ Vantaggiato (P)

Ascoli – Piacenza 3-1 3’ Di Donato (A), 9’ Faisca (A), 52’ Cacia (P), 78’ Cristiano (A)

Atalanta – Pescara 1-0 55’ Marilungo                 

Cittadella – Siena 0-0

Grosseto – Novara 0-1 65’ Gonzalez

Modena – Crotone 1-1 19’ aut. Rullo (C), 73’ Greco (M)

Portogruaro – Frosinone 0-1 77’ rig. De Maio

Torino – Sassuolo 1-2 32’ rig. Bianchi (T), 55’ De Falco (S), 69’ rig. De Falco (S)

Triestina – Empoli 1-2 23’ Coralli (E), 35’ Antonelli (T), 75’ Coralli (E)

Varese – Albinoleffe 3-0 27’ Ebagua, 43’ Carrozza, 71’ Pugliese

Livorno – Vicenza 0-1 67’ Soligo

 

Classifica: Atalanta 50; Siena e Novara 48; Varese 43; Reggina, Livorno, Torino e Padova 35; Vicenza 34; Empoli 33; Pescara 32; Grosseto 31; Crotone e Modena 30; Albinoleffe 28; Sassuolo 27; Cittadella 26; Piacenza e Portogruaro 25; Ascoli 24; Frosinone e Triestina 23.

Empoli e Pescara una partita in meno; Ascoli penalizzato di 6 punti

Classifica marcatori: 15 Coralli (Empoli) e Succi (Padova); 13 Cacia (Piacenza); 12 Gonzalez (Novara) e Bonazzoli (Reggina); 11 Bertani (Novara) e Bianchi (Torino); 10 Abbruscato (Vicenza); 9 Tiribocchi (Atalanta) e Piovaccari (Cittadella); 8 Vantaggiato (Padova), Calaiò e Mastronunzio (Siena).

Il prossimo turno

Il prossimo turno vede ovviamente gli occhi puntati sul big match tra Atalanta e Siena, ma propone altre sfide interessanti. Una è sicuramente il derby piemontese tra Novara e Torino, con gli uomini di Tesser chiamati a confermare di essere tornati quelli del girone d’andata e la squadra di Lerda obbligata a vincere per non perdere terreno nella lotta per la promozione. Deve assolutamente fare risultato anche il Livorno a Portogruaro: la gara contro i veneti potrebbe essere l’ultima spiaggia per il traballante Pillon. La Reggina cercherà a Modena la vittoria che manca ormai da 6 partite (4 pareggi e 2 sconfitte). Pescara-Varese, infine, potrebbe essere interessante per capire le reali possibilità dei padroni di casa di restare quantomeno a ridosso della zona playoff.

Atalanta-Siena; Crotone-Albinoleffe; Empoli-Ascoli; Frosinone-Cittadella; Modena-Reggina; Novara-Torino; Padova-Triestina; Pescara-Varese; Piacenza-Grosseto; Portogruaro-Livorno; Vicenza-Sassuolo.

About Daniele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *